Newwave Media srl

Studio Mistretta

Vicini al Parco Lambro, vicini a voi.
Da 30 anni a Milano, al servizio
del cittadino e delle imprese.

Lavoro

INFORTUNIO SUL LAVORO: CORRESPONSABILE IL DATORE DI LAVORO PER MANCATA VIGILANZA SULL’USO DEI DPI

gennaio 2018

La cassazione ha stabilito che per l’infortunio occorso al dipendente sussiste la corresponsabilità del datore di lavoro nel caso in cui non abbia vigilato sull’uso effettivo dei dispositivi di protezione forniti. Nella fattispecie, la Corte d’appello aveva accertato la duplice responsabilità del dipendente e del datore di lavoro, nell’infortunio occorso al dipendete che, mentre allestiva un ponteggio al terzo piano di un edificio, scivolava per circa due metri in una botola. La Corte aveva sostenuto che il datore di lavoro avesse omesso di verificare l’utilizzo, da parte del dipendente, della imbragatura per l’aggancio della cintura di sicurezza, e che il dipendente nello spostarsi da un piano all’altro del ponteggio, aveva dimenticato di richiudere una botola all’interno della quale era poi scivolato. La società ha presentato ricorso in Cassazione, sostenendo che la causa dell’infortunio era da imputarsi esclusivamente al dipendente. Gli Ermellini hanno respinto il ricorso sostenendo che il datore di lavoro avrebbe dovuto porre in essere  un’opportuna e reale sorveglianza, al fine di attuare una tutela del lavoratore concreta ed effettiva.

Share this article

Legittimo il lavoro in costanza di malattia, solo se…

La Corte di cassazione con sentenza n. 21667 del 19/09/2017 ha evidenziato, nel caso preso in esame, che le attività svolte durante il periodo di astensione dal lavoro non erano pregiudizievoli rispetto allo stato invalidante, né potevano avvalorare la tesi di una malattia fittizia.

ottobre 2017
more

Dimissioni volontarie.

Il dipendente, dal 12/03/2016, tramite intermediario o direttamente, inoltra telematicamente il modulo “recesso rapporto di lavoro” necessario alla convalida delle dimissioni.
In tale modulo viene inserita la data di decorrenza, che come indicato dalla Faq

gennaio 2017
more

Legittime le policy aziendali che limitano l’uso dei dati

ottobre 2017
more

Falsa depressione: il licenziamento è legittimo.

La Corte di Cassazione (21 aprile 2017, n. 10154) ha stabilito che deve ritenersi legittimo il licenziamento disciplinare intimato al dipendente che si assenta per malattia sulla base di una ingiustificata malattia, considerando tra l’altro il comportamento non collaborativo del lavoratore.

giugno 2017
more