Newwave Media srl

Studio Mistretta

Vicini al Parco Lambro, vicini a voi.
Da 30 anni a Milano, al servizio
del cittadino e delle imprese.

Fisco

Locazioni brevi e ritenuta del 21% (primo versamento in data 17/07/2017).

luglio 2017

La  legge 96/2017 (conversione del DL 50/2017) ha confermato gli adempimenti di comunicazione e di applicazione della ritenuta (qualora intervengano nell’incasso), a carico degli intermediari e dei portali WEB; solo nei casi di locazioni brevi.

Gli intermediari individuati dall’art. 4 devono:

–          trasmettere i dati entro il 30/6 dell’anno successivo

–          operare ritenuta del 21% in qualità di sostituti d’imposta qualora incassino i canoni o i corrispettivi dal conduttore per poi corrispondere il canone di pertinenza del locatore a quest’ultimo.

La ritenuta, del 21%, calcolata sull’ammontare dei canoni e corrispettivi, è operata all’atto del pagamento al beneficiario (locatore/proprietario) e deve essere versata entro il 16 del mese successivo.

La stessa risulta a titolo d’imposta in presenza di cedolare secca, d’acconto nel caso in cui l’opzione non risulti esercitata.

Share this article

ATTENZIONE AL MANCATO VERSAMENTO CONTRIBUTIVO!!

Il mancato versamento della contribuzione sulle retribuzioni pagate ai dipendenti ha rilevanza penale...

dicembre 2017
more

Trasferte e trasfertisti.

L’ar. 7 – quinques del DL. 193/2016 ha introdotto una norma di interpretazione autentica in materia di determinazione del reddito dei lavoratori dipendenti che svolgono occasionalmente o abitualmente la loro attività fuori dalla sede di lavoro (cd. Ipotesi di trasferta e trasfertista).

maggio 2017
more

Legittimo il lavoro in costanza di malattia, solo se…

La Corte di cassazione con sentenza n. 21667 del 19/09/2017 ha evidenziato, nel caso preso in esame, che le attività svolte durante il periodo di astensione dal lavoro non erano pregiudizievoli rispetto allo stato invalidante, né potevano avvalorare la tesi di una malattia fittizia.

ottobre 2017
more

Rottamazione cartelle Equitalia.

Il contribuente, oggi, può aderire al nuovo piano di rottamazione cartelle compilando apposita domanda entro il 31 marzo 2017.

Nella domanda dovranno essere indicate le cartelle per le quali si chiede la rottamazione. L’agente della riscossione certificherà successivamente l’importo complessivo da versare per la “sanatoria”.

gennaio 2017
more