Newwave Media srl

Studio Mistretta

Vicini al Parco Lambro, vicini a voi.
Da 30 anni a Milano, al servizio
del cittadino e delle imprese.

Inps Lavoro Voucher Lavoro

Nuovi voucher 2017.

luglio 2017

Il “Libretto famiglia” o il “contratto di prestazione occasionale”: sono queste le due forme contrattuali attraverso le quali i datori di lavoro potranno acquisire prestazioni di lavoro occasionale. È uno dei punti salienti della circolare emanata dall’Inps per chiarire la nuova disciplina di tale materia, dopo la cancellazione dei voucher e la successiva modifica della normativa di riferimento. Il Libretto Famiglia è destinato alle persone fisiche non nell’esercizio di un’impresa o di una libera professione, mentre il Contratto di prestazione vale “per gli altri datori di natura privata, Pubbliche amministrazioni”, spiega l’Inps, sottolineando che le due forme contrattuali “si differenziano essenzialmente in relazione ai datori di lavoro, alle modalità e ai tempi di comunicazione della prestazione, all’oggetto della prestazione, nonché al regime dei compensi e delle contribuzioni obbligatorie”.

Share this article

Falsa depressione: il licenziamento è legittimo.

La Corte di Cassazione (21 aprile 2017, n. 10154) ha stabilito che deve ritenersi legittimo il licenziamento disciplinare intimato al dipendente che si assenta per malattia sulla base di una ingiustificata malattia, considerando tra l’altro il comportamento non collaborativo del lavoratore.

giugno 2017
more

BONUS MOBILI 2018

Per consentire, a tutti i lettori del presente POST, di usufruire e di detrarre correttamente lo sgravio fiscale Bonus Mobili, si riassumono in maniera semplice e puntuale le fasi operative.
L’agevolazione fiscale permette la detrazione per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici destinati ad arredare singole unità immobiliari residenziali o parti comuni di edifici residenziali nelle quali siano intervenuti lavori di ristrutturazione.

febbraio 2018
more

Rottamazione cartelle Equitalia.

Il contribuente, oggi, può aderire al nuovo piano di rottamazione cartelle compilando apposita domanda entro il 31 marzo 2017.

Nella domanda dovranno essere indicate le cartelle per le quali si chiede la rottamazione. L’agente della riscossione certificherà successivamente l’importo complessivo da versare per la “sanatoria”.

gennaio 2017
more

INFORTUNIO SUL LAVORO: CORRESPONSABILE IL DATORE DI LAVORO PER MANCATA VIGILANZA SULL’USO DEI DPI

gennaio 2018
more